Scritti.pdf

Scritti PDF

Pur proseguendo senza tregua nella sua fatica di Sisifo in quellatelier miserabile che era la tana da cui nemmeno il successo materiale progressivamente sopravvenuto mai lo allontanò, Alberto Giacometti non era comunque un taciturno. Non lo sentii forse dire una volta - con quellhumour ambiguo che gli era caratteristico e cui corrispondeva il suo sorriso di dolce cannibale - che gli sarebbe stato indifferente essere ridotto allo stato di uomo-tronco senza braccia né gambe purché lo si posasse sul caminetto dallalto del quale avrebbe potuto continuare a discutere con gli amici nella stanza in cui si sarebbero trovati riuniti? Conversatore impenitente come altri sono ferventi giocatori di carte o di scacchi, Alberto Giacometti non era meno portato al soliloquio come testimoniano, redatte in quella lingua francese che ben più dellitaliano dialettale del suo cantone originario dei Grigioni va considerata la matrice del suo pensiero di uomo maturo, le note sparse in numerosi taccuini in cui le si trova gettate come per caso, senza che nulla possa far pensare a un diario che linteressato avrebbe ritenuto utile tenere. La mente costantemente desta e la mano sempre attiva, Alberto Giacometti non smetteva mai di coprire di scarabocchi le cose più diverse che si trovavano alla sua portata: tovaglie di carta di ristoranti senza pretese, margini di libri della «Série noire», fino ai muri decrepiti del suo atelier. Come se avesse voluto vivificar tutto con il suo segno e non soltanto produrre per laltrui sguardo atemporale immagini a tre o a sole due dimensioni. Oggi appollaiato su un alto caminetto nella nera stanza della morte, Alberto Giacometti senza testa né corpo tiene, attraverso i testi e le conversazioni qui raccolti, un discorso che non smette dessere un fuoco tambureggiante. (dalla presentazione di Michel Leiris). Presentazione di Jacques Dupin.

HERUNTERLADEN

ONLINE LESEN

DATEIGRÖSSE 3.46 MB
ISBN 9788884168184
AUTOR Alberto Giacometti
DATEINAME Scritti.pdf
VERöFFENTLICHUNGSDATUM 03/02/2020

Scritti Politti. Produced by Green Gartside & David Gamson. Album Provision. Oh Patti (Don’t Feel Sorry For Loverboy) Lyrics [Verse 1] I had a dream of us together In a world where we knew what Scritti Politti. Album Cupid & Psyche 85. The Word Girl Lyrics [Verse 1] To do what I should do, to long for you to hear I open up my heart and watch her name appear