La scrittrice abita qui.pdf

La scrittrice abita qui PDF

Un po pellegrinaggio e un po seduta spiritica, questo libro porta dalla Sardegna di Grazia Deledda allAmerica di Marguerite Yourcenar, dalla Francia di Colette allOriente di Alexandra David-Néel, dallAfrica alla Danimarca di Karen Blixen, allInghilterra di Virginia Woolf. Un lungo viaggio in case-museo che, attraverso mobili e suppellettili, stanze e giardini raccontano la storia sentimentale delle più significative scrittrici del Novecento. Da Parigi alla Provenza, dal Kenya al Maine, da Copenhagen al Tibet, Sandra Petrignani le cerca nei loro oggetti, interroga i loro diari, la poltrona in cui si sedevano, il portafortuna da cui non si separavano, ma anche le persone che ancora conservano un ricordo vivo di loro. Così il viaggio, concretissimo, diventa favoloso, un giro del mondo dove a ogni tappa è come se le protagoniste in persona aprissero la porta e svelassero sottovoce i segreti della loro vita. Le mele nel tinello della Yourcenar e il suo cane ancora vivo, il tempio tibetano ricreato a Digne dalla David-Néel o la stanza chiusa che fu sua nel monastero del Sikkim dove si ritirò in meditazione, la Barbagia della Deledda con le fate e i folletti che influenzarono la sua fantasia, il grammofono della Blixen portato con sé dalla sua Africa in ricordo delluomo che aveva amato e perduto per sempre: Sandra Petrignani ascolta la voce delle cose e la traduce nelle affascinanti storie di questo libro.

HERUNTERLADEN

ONLINE LESEN

DATEIGRÖSSE 1.79 MB
ISBN 9788865593585
AUTOR Sandra Petrignani
DATEINAME La scrittrice abita qui.pdf
VERöFFENTLICHUNGSDATUM 08/05/2020

"La scrittrice abita qui" è una felice commistione tra giornalismo e narrativa, cronache di eventi e intuizioni di emozioni, tra realtà e immaginazione. Un romanzo-non romanzo in cui l'autrice stessa è personaggio, voce narrante e fisicità, vagante tra dimore nella cerca nostalgica di quintessenze di scrittrici famosissime. La scrittrice abita qui – Sandra Petrignani 8 agosto 2018 Nessun commento. E’ già passato quasi un anno da quando, carica di aspettative, ho preparato valigie e attrezzatura del mestiere (cioè una vecchia macchina fotografica, un taccuino e una penna) per ...