La ragazza che ero, la riconosco. Schegge di autobiografie femministe.pdf

La ragazza che ero, la riconosco. Schegge di autobiografie femministe PDF

Genova, anni Settanta: molte donne, come in altre città italiane, partecipano al movimento femminista che riempie le piazze. Ma fanno contemporaneamente anche un lavoro più nascosto, riunendosi in collettivi nelle case e nelle sedi più o meno provvisorie che la politica povera della sinistra extraparlamentare poteva mettere a disposizione in quegli anni. Quel lavoro, vera e propria pratica politica definita autocoscienza/

HERUNTERLADEN

ONLINE LESEN

DATEIGRÖSSE 4.86 MB
ISBN 9788862523974
AUTOR Richiesta inoltrata al Negozio
DATEINAME La ragazza che ero, la riconosco. Schegge di autobiografie femministe.pdf
VERöFFENTLICHUNGSDATUM 04/04/2020

*Maria Alacevich, Marta Baiardi, Rossana Cirillo, Maria Pia Conte, Silvia Neonato, Marina Olivari, Giulia Richebuono, Giovanna Sissa, “La ragazza che ero la riconosco. Schegge di autobiografie femministe”, Iacobellieditore 2018. A cura di Silvia Neonato. Ci sono molti modi di raccontare la Storia. La ragazza che ero, la riconosco Schegge di autobiografie femministe A cura di Silvia Neonato Contributi di Maria Alacevich, Marta Baiardi, Rossana Cirillo, Maria Pia Conte, Silvia Neonato, Marina Olivari, Giulia Richebuono, Giovanna Sissa Editore: Iacobelli Anno: 2017 La foto di copertina è di Maddalena Bartolini Genova, anni Settanta: molte donne, come in altre città