Il desiderio di essere come tutti.pdf

Il desiderio di essere come tutti PDF

Vincitore premio Strega 2014I funerali di Berlinguer e la scoperta del piacere di perdere, il rapimento Moro e il tradimento del padre, il coraggio intellettuale di Parise e il primo amore che muore il giorno di San Valentino, il discorso con cui Bertinotti cancellò il governo Prodi e la resa definitiva al gene della superficialità, la vita quotidiana durante i ventanni di Berlusconi al potere, una frase di Craxi e un racconto di Carver... Se è vero che ci mettiamo una vita intera a diventare noi stessi, quando guardiamo allindietro la strada è ben segnalata, una scia di intuizioni, attimi, folgorazioni e sbagli: il filo dei nostri giorni. Francesco Piccolo ha scritto un libro che è insieme il romanzo della sinistra italiana e un racconto di formazione individuale e collettiva: sarà impossibile non rispecchiarsi in queste pagine (per affinità o per opposizione), rileggendo parole e cose, rivelazioni e scacchi della nostra storia personale, e ricordando a ogni pagina che tutto ci riguarda. Unepoca quella in cui si vive - non si respinge, si può soltanto accoglierla.

HERUNTERLADEN

ONLINE LESEN

DATEIGRÖSSE 5.36 MB
ISBN 9788806232986
AUTOR none
DATEINAME Il desiderio di essere come tutti.pdf
VERöFFENTLICHUNGSDATUM 09/04/2020

Il desiderio di essere come tutti. «Il 22 giugno 1974, al settantottesimo minuto di una partita di calcio, sono diventato comunista». Ogni uomo vive almeno una storia d'amore che dura tutta la vita: quella con il proprio tempo e il proprio Paese, il matrimonio (burrascoso) tra la vita privata e la vita pubblica. Quindi, "Il desiderio di essere come tutti" non è altro che la storia della sinistra italiana (dagli anni 70 ad oggi) vista attraverso il filtro (l'autobiografia, vera, presunta o romanzata, non importa) di una persona che da bambino decide di essere comunista e, via via, si muove in quel filone di pensiero, senza mai essere un'estremista, anzi! Il desiderio di essere come tutti. fatturato500 - 12/08/2014 16:36. il libro è molto interessante , ricco di richiami di situazioni della vita civile e politica italiana. Si legge con molto interesse e fa riflettere sul fatto che le scelte che siamo politiche o personali ci influenzeranno per tutta la vita.