La guerra in Hegel.pdf

La guerra in Hegel PDF

La guerra, il più sconvolgente, cruento e doloroso degli eventi umani, è stato oggetto di interpretazioni mitologiche, letterarie e filosofiche sin dallantichità. La riflessione polemologica viene pertanto a saldarsi con i capisaldi del pensiero politico ed etico sia nella sua declinazione tardo illuministica sia nella sua declinazione idealistica. Hegel raccoglie in qualche modo il frutto delle dottrine kantiane e fichtiane e inserisce la riflessione sulla guerra, sviluppata enormemente in piena autonomia, allinterno della sua speculazione giovanile e del suo sistema. La guerra, per il suo carattere dialettico e la sua natura totalizzante, diventa per il filosofo tedesco un elemento irrinunciabile a cui fare continuamente riferimento, dalle opere giovanili agli approfondimenti berlinesi delle singole parti del sistema.

HERUNTERLADEN

ONLINE LESEN

DATEIGRÖSSE 1.95 MB
ISBN 9788899029579
AUTOR Christian Rivoira
DATEINAME La guerra in Hegel.pdf
VERöFFENTLICHUNGSDATUM 08/02/2020

La filosofia ha trattato il fenomeno della guerra non sistematicamente, ma nell'ambito di particolari settori della speculazione filosofica: temi connessi alla guerra sono stati valutati soprattutto sul piano etico e possono trovarsi inclusi negli autori di sociologia, antropologia, filosofia politica, filosofia del diritto e filosofia della storia come in personaggi non organicamente filosofi Hegel pertanto giustifica la guerra sia per il suo carattere di necessità (la guerra si attua nel momento in cui vengono meno le condizioni per accordi pacifici tra Stati) sia per la sua inevitabilità (la guerra ha infatti un alto valore morale). G.W.F Hegel - concezione della guerra. La filosofia di Georg Wilhelm Friedrich Hegel, nato a Stoccarda nel 1770 e morto a Berlino nel 1831, nasce e trae alimento dall'ispirazione, condivisa con il movimento romantico, a veder sanate le contraddizioni che lacerano la vita e la cultura del tempo.