Haile Selassie I. Discorsi scelti 1930-1973.pdf

Haile Selassie I. Discorsi scelti 1930-1973 PDF

Una raccolta dei più significativi discorsi ufficiali dellImperatore dEtiopia Haile Selassie I (Ras Tafari Makonnen) - tra il 1930 e il 1973 rivolti al popolo e al Parlamento etiope, alla Società delle Nazioni, alle Nazioni Unite, allOrganizzazione dellUnità Africana, alla conferenza delle Chiese ortodosse dOriente, al Parlamento Giamaicano. Il libro ripercorre il regno di Ras Tafari, documentando non solo la storia dEtiopia del Novecento, ma anche le dinamiche politiche internazionali del dopoguerra, attraverso il punto di vista dellunico Impero Africano la cui indipendenza e sovranità è rimasta praticamente ininterrotta per più di tremila anni. Vengono proposti documenti finora inediti in italiano: dal monito antifascista dellultimo Negus della Dinastia salomonica allindomani della guerra italo-etiope (1935-1941), con afflato che va oltre il ruolo di un Capo di Stato per rivolgersi alla coscienza dellumanità, fino allintervento al Parlamento Giamaicano che infiammò gli animi dei rasta. Questi discorsi di straordinaria modernità e attualità trasmettono un messaggio di pace valido per i politici e per le popolazioni di tutto il mondo, grazie alla loro lungimiranza profetica.

HERUNTERLADEN

ONLINE LESEN

DATEIGRÖSSE 3.53 MB
ISBN 9788862221597
AUTOR none
DATEINAME Haile Selassie I. Discorsi scelti 1930-1973.pdf
VERöFFENTLICHUNGSDATUM 03/02/2020

Death of Emperor Haile Selassie August 27, 1975 Emperor Haile Selassie of Ethiopia died in 1975 at the age of 83. During his reign, Selassie's main ambitions included the modernization of Ethiopia, international recognition for his nation, the abolishment of slavery, expanded eduacation and the elimination of foreign intervention. Domenica 17 aprile, alle ore 18.30, GRIOT presenta “Haile Selassie I. Discorsi scelti, 1930-1973″ (Ed. Stampa Alternativa) Ne discuteranno insieme al curatore Lorenzo Mazzoni, la scrittrice etiope Maaza Menghiste, autrice del libro “Lo sguardo del Leone” (Neri Pozza) e Matteo Guglielmo, esperto di geopolitica del Corno d’Africa.