Disabilità, cura educativa e progetto di vita. Tra pedagogia e didattica speciale.pdf

Disabilità, cura educativa e progetto di vita. Tra pedagogia e didattica speciale PDF

Questo volume propone unarticolata riflessione sulla cura educativa, ponendo particolare attenzione alle persone con bisogni educativi speciali. La riflessione prende le mosse dalla volontà di rispondere ad alcuni cruciali interrogativi: cosa significa aiutare la persona? Quale preparazione è necessaria per dirsi capaci di aiutare? La relazione daiuto viene analizzata nella sua complessità, facendo emergere limprescindibile necessità di una collaborazione che riconosca risorse e limiti di ciascuno: così occorre che lesperto (colui che è legittimato da un preciso percorso di studi a intervenire, elaborando e attuando un progetto educativo) faccia spazio allimmenso e insostituibile sapere dei genitori della persona con difficoltà. Nella seconda parte il testo, affrontando la riforma della Diagnosi Funzionale alla luce del sistema ICF, presenta metodologie di analisi e di progettazione educativa, oltre a modalità di lavoro che, con rigore e scientificità, cercano di rispondere proprio a questa logica di collaborazione, basandosi sul lavoro congiunto di educatori professionisti e genitori, in contrasto con quella logica ancor oggi diffusa che relega ai margini la famiglia, per assegnare ai professionisti lesclusività dazione in fase sia di diagnosi che di intervento. Arricchito da esempi concreti analizzati e presentati nel dettaglio, il volume si rivolge a educatori, insegnanti, genitori, medici e volontari.

HERUNTERLADEN

ONLINE LESEN

DATEIGRÖSSE 6.85 MB
ISBN 9788861370432
AUTOR Roberto Franchini
DATEINAME Disabilità, cura educativa e progetto di vita. Tra pedagogia e didattica speciale.pdf
VERöFFENTLICHUNGSDATUM 08/01/2020

Disabilità, cura educativa e progetto di vita Tra pedagogia e didattica speciale Erickson, Trento 2007 pp.184 cm 17x24 Prezzo: € 18,00 www.erickson.it Questo volume propone un’articolata riflessione sulla Cura educativa, ponendo particolare attenzione alle persone con Bisogni Educativi Speciali. La riflessione prende le mosse dalla