Home News MedioFondo 2016 Ed.Precedenti BIESSE
Home
News
MedioFondo 2016
Ed.Precedenti
BIESSE
  

i percorsi della decima edizione:
Il Medio (agonistico)




Il Corto (cicloturistico)








MEDIOFONDO 2014
CLASSIFICHE



MEDIOFONDO_PRIMAVERA_2014_-_Classifica_ASSOLUTA.pdf


MEDIOFONDO_PRIMAVERA_2014_-_Classifiche_per_Categoria.pdf

CRONOSCALATA 2014


CLASSIFICA_CRONOSCALATA_2014_-_Assoluta_Generale.pdf


CLASSIFICA_CRONOSCALATA_2014_-_Per_Categorie.pdf





La Cronaca

da: ciclocolor.com
http://www.ciclocolor.com/2014/05/2014-05-11-acsi-strada-mediofondo-di_12.html



F25_giordanSERVIZIO: Eugenio Giordan
A Povegliano (TV) la decima edizione del medio fondo di primavera organizzata dal team Biesse cicli in collaborazione con asd Nuovi Trasporti diventa edizione record con 854 partenti di cui 597 agonisti e 257 cicloturisti. Percorso innovativo rispetto alle precedenti edizioni. Rispetto alle scorse edizioni, codesta, diventa più impegnativa e molto tecnica con l’inserimento della salita sino a Valdobbiadene prima dell’ascesa di Pianezze e l’erta di Malga Budui a quota 1.250 metri di altitudine. Gli agonisti debbono compiere 108 chilometri comprensivi di 26 iniziali ad andatura controllata sino a Nervesa della Battaglia, località in cui i cicloturisti deviavano per Giavera, Arcade e ritorno a Povegliano. Alcuni minuti di studio in testa al plotone prima dell’allungo solitario di Mattia Righetto. Poco prima di Valdobbiadene, Agostino Durante e Ivan Zardello si aggregano al battistrada rimanendo al comando delle operazioni per alcuni chilometri. Le prime rampe che portano a Malga Budui segnano l’azione di Igor Zanetti che transita solitario al G.P.M. La discesa del Madean è affrontata da Zanetti a 74/75 orari velocità pazzesca ma non sufficiente per evitare la compagnia dello Sloveno Lovse dopo una cinquina di chilometri. La coppia di testa pedala di comune accordo sino all’arrivo posto a Santa Mara delle Vittorie dopo2.032 metri di dislivello non prima di bypassare le prese 17e 14. Ultimi metri che infiammano il numeroso pubblico presente con sprint vincente del senior Zanetti che si cucca l’assoluto. Lovse con la piazza d’onore vince la categoria junior. Il terzo posto è firmato dal senior Penzo a 2,34” da Zanetti. La nona posizione insedia il veterano Binotto al comando della propria categoria. Il gentleman Benedetti (28° assoluto)in 2,42,16 precedendo di 26” Cassol si posiziona al vertice della propria categoria. Roy Mazzucco, portacolori del team Solighetto si assicura il gradino più alto fra i superg”A”. La vittoria fra i superg”B” vola in quel di Trento per merito di Guagliarini che termina la propria fatica i 3,04,54”. La graduatoria al femminile in 2,56,38 assicura a Lorna Ciacci vittoria assoluta fra le women, a 58” giunge la Benedet. Dorina Vaccaroni in 3,00,57 si assicura la vittoria fra le women2. L’ultima vittoria riservata alle women3 è firmata da Elisabetta Checchi (la Pedivella) in 3,05,57. Per quanto concerne il cicloturismo il podio vede il team Biesse cicli al comando con 420 punti seguito dall’asd Stra Alpe con 220, bronzo per il trevigiano V.C: Biban con 160 punti. Gara splendidamente organizzata sebbene il lungo percorso, percorrenza che ha richiamato miglia di cicloamatori a esultare per uno spettacolo sportivo senza precedenti.

Site Map